Bundesliga: il Dortmund guarda tutti dal basso

Gli uomini di Klopp sono passati da probabili antoganisti del Bayern al fanalino di cosa della Bundesliga

Bundesliga: il Dortmund guarda tutti dal basso

ZONA RETROCESSIONE – 9 squadre in 5 punti, dal 10° posto in giù tutte devono salvarsi. In Bundesliga la lotta per non retrocedere è già entrata nel vivo. In questo momento Amburgo e Borussia Dortmund sarebbero retrocesse, mentre lo Stoccarda disputerebbe il play-out. A precedere le ultime 3 in ordine (dal basso verso l’alto): Friburgo, Werder Brema, Herta Berlino, Colonia, Paderborn e Mainz. Squadre che hanno fatto la storia del calcio tedesco come Borussia, Werder, Stoccarda e Amburgo lottano per la permanenza nella massima serie.

L’ANALISI – Dopo l’ultima giornata lo Stoccarda è sembrato in ripresa, il cambio in panchina ha portato ai frutti desiderati ed è tornata la vittoria, proprio in uno scontro diretto in casa del Friburgo che ora trema. La sopresa in negativo è sicuramente il Borussia Dortmund; i giallo-neri comandano il girone di Champions davanti all’Arsenal ma in campionato non riescono più a vincere. Una strana situazione che ha messo a rischio addirittura Klopp. Solo 3 le vittorie stagionali e ben 8 sconfitte con 21 gol subiti. Chi non se la passa meglio è certamente l’Amburgo. La squadra di Zinnbauer non riesce a vincere in trasferta, mentre in casa è troppo altalenante. Le altre sono sicuramente più tranquille anche se distano pochi punti dal 3ultimo posto. Il Werder è riuscito a risalire la china mentre l’Herta e il Colonia sembrano potersi salvare. Chi è più preoccupato sono il Mainz e il Paderborn. I primi non vincono da 5 partite mentre i secondi da 3, avvicinandosi pericolosamente alla zona bassa della classifica.

PROSSIMO TURNO – Il prossimo turno di campionato ci regalerà degli scontri diretti interessanti: l’Amburgo ospiterà il Mainz in una gara da dentro o fuori, come sarà anche quella tra Paderborn e Friburgo. Turno più complicato per Dortmund e Stoccarda che ospiteranno rispettivamente l’Hoffenheim e lo Schalke 04.

Alessandro De Santis

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.