Premier League, focus Europa: sogni di gloria per Saints e Magpies

Almeno 11 squadre per 7 posti disponibili per l'Europa: la concorrenza è forte e la Premier è sempre più spettacolare

Premier League, focus Europa: sogni di gloria per Saints e Magpies

La Premier League sembra entrata nel vivo, e se la lotta scudetto sembra monotematica (come vedremo in seguito), lo stesso non si può dire della bagarre per i piazzamenti Uefa. Scopriamo insieme le protagoniste.

I NUMERI – 7 posti disponibili, 12 squadre, se escludiamo il Chelsea quasi sicuro di un posto diretto in Champions League i posti sono 6 per 11 squadre. Questa è la Premier League, un campionato in grado di racchiudere in 10 punti metà classifica, un equilibrio mai visto. Tra il Southampton (2° a 26 punti) e il Liverpool (12° a 14 punti) tutti possono sperare di entrare in Europa, anche se il cammino sarà lungo e complicato.

Wayne Rooney, decisivo per lo United.

Wayne Rooney, decisivo per lo United.

CHAMPIONS LEAGUE – Le prime 3 andranno direttamente ai gironi della Champions League 2015/16, mentre la 4° andrà ai play-off. In questo momento il Chelsea pare già essere sicuro di uno tra i primi 3 posti, e il Manchester City dovrebbe essere in grado di tenere il passo. Tra i Blues e i Citizens c’è il Southampton, ieri bloccato sull’1-1 dall’Aston Villa, che vanta la miglior difesa del campionato. Gli uomini di Koeman hanno un organico inferiore alle altre, e per conquistare la Champions League hanno bisogno di una stagione a grandi livelli. Per ora le altre hanno fatto tanti passi falsi, basti pensare che al 4° posto ci sono Manchester United e Newcastle con soli 19 punti, 5 in meno del City e 7 in meno del Southampton, l’unica squadra che possono sperare crolli da un momento all’altro.

EUROPA LEAGUE – Se davanti la situazione è almeno un po’ definita, per la zona Europa League è vera bagarre. Dietro al Newcastle ci sono 7 squadre in 4 punti (in ordine: West Ham, Swansea, Arsenal, Everton, Tottenham, Stoke e Liverpool). L’Arsenal può contare su un organico in grado di lottare per ben altre posizioni ed ha più possibilità di  scamparla rispetto alle altre. Tottenham e Everton dovranno fare i conti col doppio impegno, ma se riusciranno a gestire le forze probabilmente riusciranno a guadagnarsi un posto viste le loro rose. Il West Ham, dopo l’ottimo inizio, è in fase calante, mentre lo Swansea sta riuscendo a mantenere una certa continuità. La squadra con meno possibilità è sicuramente lo Stoke City, che dopo la bella vittoria sul Tottenham ha perso contro il modesto Burnley. Dietro a tutti in questo momento c’è il Liverpool; i Reds hanno speso tanto in estate, allestendo un organico in grado di stare almeno tra i primi 4 senza però ottenere i risultati sperati. Mancano ancora 26 giornate alla fine del campionato e per ora siamo solo all’inizio…

Alessandro De Santis

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.