Arsenal vittima dei soliti errori: altra stagione in chiaro/scuro?

Gli uomini di Wenger continuano ad inanellare prestazioni altalenanti. Troppi nuovi innesti o troppi giovani? Ecco perchè la stagione Gunners rischia di essere ancora deludente

Arsenal vittima dei soliti errori: altra stagione in chiaro/scuro?

E’ cominciata con alti e bassi la 18esima stagione di Arsene Wenger sulla panchina dell’Arsenal; all’inizio sembrava essere partita forte vista la vittoria della Community Shield contro i campioni in carica del Manchester City, un netto 3-0 a Wembley seguito dal buon esordio in campionato in casa per 2-1 contro il modesto Crystal Palace. Poi però due pareggi che hanno dato il via alla serie altalenante dei Gunners. Prima il brutto 0-0 in casa del Besiktas nell’andata del preliminare di Champions League, poi la rimonta in casa dell’Everton da 2-0 a 2-2 negli ultimi 10 minuti.

NUOVO ANNO VECCHI GUNNERS – Nonostante il buon mercato estivo stiamo rivedendo un Arsenal molto simile a quello dello scorso campionato, una squadra discontinua che fa ancora fatica a lottare veramente per qualcosa di importante. Per ora non bastano gli 80 milioni spesi sul mercato con gli arrivi di Sanchez, Welbeck, Debuchy, Ospina e il giovanissimo Chambers, anzi la difesa sembra aver sofferto molto la partenza di Vermaelen direzione Barcellona. Il modulo è sempre lo stesso, un 4-3-3 che all’occorrenza diventa 4-2-3-1; un centrocampo di grande qualità con Ramsey, Wilshere (finalmente recuperato in pieno dopo il brutto infortunio),Santi Cazorla e Mesut Ozil, col compito di rifornire a dovere un attacco nuovo guidato da Sanchez e Welbeck in attesa del rientro di Walcott. Non basta ancora per tornare ai grandi livelli di 10 anni fa; la squadra pecca di inesperienza a causa dei numerosi giovani e non riesce ad essere continua.

PAREGGITE ACUTA – Finora troppi pareggi (ben 5 di cui uno in casa del neopromosso Leicester) , e 2 sconfitte pesanti: l’ 1-2 all’Emirates che ha segnato l’eliminazione dalla Capital One Cup per via di un Southampton molto ridimensionato rispetto allo scorso campionato, e l’esordio amaro nel girone di Champions con una sconfitta per 2-0 in casa del Borussia Dortmund. Se non fosse per la convincente vittoria di mercoledì scorso per 4-1 contro il Galatasaray, probabilmente parleremo di un Arsenal in difficoltà fuori dai confini nazionali, vista anche la difficoltà con cui si è sbarazzato del Besiktas nel preliminare. Tuttavia una squadra con molti innesti nell’11 titolare ha bisogno di un periodo di rodaggio, e i Gunners in questo inizio di stagione sono comunque riusciti a non perdere nei 2 confronti contro il Manchester City (una vittoria appunto e un pareggio in campionato), e ad ottenere una buona vittoria per 0-3 al Villa Park contro un Aston Villa in ottima forma. Siamo solo ad Ottobre, ed il primo posto della Premier League dista solo 6 punti, che sia la stagione del riscatto o la solita stagione anonima senza troppe soddisfazioni?

Alessandro De Santis

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.