Charlie Austin:una favola costruita mattone dopo mattone

Con 6 goal degli 11 totali del QPR è l'uomo su cui si poggiano tutte le speranze salvezza del QPR, non poco per un ragazzo che lavorava in fabbrica...

Charlie Austin:una favola costruita mattone dopo mattone

Era il 2008 quando un ragazzo lasciava la propria fabbrica per dirigersi verso l’Isola di Wight col traghetto.
Da li i giocatori del Poole Town, squadra di cui questo ragazzo faceva parte, avrebbero avuto l’allenatore ad aspettarli oltre a un fondamentale impegno contro il Brading Town per la cima della Wessex Premier Division, nove categorie sotto la Premier League.
Vittoria per 4-2 del Poole, tripletta per questo ragazzo e subito in marcia per tornare a Bournemouth via nave, dove ad attenderlo c’era un caldo letto ed una sveglia alle 5:30 del mattino per tornare in fabbrica. Cinque anni dopo questo ragazzo, Charlie Austin, è l’ancora di speranza della squadra di Londra col quartiere più popolare, il QPR.

OGNI STORIA DEVE AVERE BUONE FONDAMENTA – A colpi di goal,il passo dal traghetto delle 23:30 alla fama è stato breve.
Allo Swindon un osservatore segnala che un “tale Austin ha fatto 4 goal col Poole la scorsa settimana e questa volta ne ha siglati 3 o 4” e arriva l’ingaggio. Passano 2 anni e nel 2011 arriva il Burnley, dove alla media di 1 goal ogni 2 partite trova il grande trasferimento al QPR nel 2013

Harry Redknapp, mentore di Austin.

Harry Redknapp, mentore di Austin.

per 4 milioni di euro. A volerlo è Harry Redknapp, personaggio che con Austin condivide una storia che meriterebbe un libro.
Da allenatore del Tottenham,candidato alla nazionale inglese decide di abbandonare tutto e tornare al Bournemouth, nei campi di provincia come consulente, oltre a essere unico sopravvissuto a una tragedia stradale in cui perde Brian Tiler, uno dei suoi migliori amici.

THE BRICKLER LIST – Mannone, Forster, Guzan, Courtois e Hart. A Portobello Road, sede della zona caraibica di Londra e a 9 minuti dalla casa del QPR, cioè Loftus Road, gia è stata istituita la “Brickler List” con tutti i portieri trafitti da Austin.
Un intero quartiere, da sempre bistrattato dai successi altrui,ora ripone tutte le speranze di salvezza nel grande calcio in lui, mentre nel Poole, da dove tutto cominciò, si sono scommesse 7.500 sterline sulla sua convocazione con l’Inghilterra sin dall’esordio nel Burnley.
Ora, una settimana di riposo e poi il Newcastle, perchè Austin è pronto con cazzuola e calce alla mano a costruire il castello salvezza del QPR.

Dario Di Ponzio

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.