I quattro tecnici emergenti che non hanno ancora vinto nulla

I quattro tecnici emergenti che non hanno ancora vinto nulla

Il mestiere dell’allenatore si è evoluto negli anni. In giro ce ne sono sempre di più giovani.Il grande exploit di Pep Guardiola con il Barca ha spinto a dare fiducia ai tecnici emergenti, anche a scapito della gavetta, a volte, con risultati deludenti. Abbiamo selezionato quattro allenatori che vanno per la maggiore per idee e stili di gioco, ma che ancora non hanno vinto nulla in carriera. Ecco chi sono.

Pochettino (Tottenham)

Risultati immagini per Pochettino

Mauricio Pochettino, piace per il suo calcio propositivo e spettacolare. Ha allenato fin qui, Espanyol, Southampton e Tottenham, valorizzando numerosi calciatori. Con lui gli Spurs sono ufficialmente diventati una big. Però il suo palmares è vuoto. Lo scorso anno non è stato capace di contrastare il Leicester (non esattamente una big), quest’anno è a -4 dal Chelsea, ma è stato buttato fuori proprio dai Blues in FA Cup. In Champions è finito terzo nel girone dietro Monaco e Leverkusen, mentre, in Europa League, si è fatto buttare fuori dal Gent
Può ancora vincere la Premier: ce la farà?

Thomas Tuchel (Dortmund)

Risultati immagini per Thomas Tuchel

Il Borussia Dortmund è in finale di Coppa di Germania contro il Francoforte, quindi, la maledizione di Tuchel potrebbe finire presto. Certo è, che rispetto a Klopp, di cui ha preso il posto al Dotmund, ne deve ancora fare di strada. I gialloneri in questa stagione sono quarti in campionato. Passi per il Bayern, ma stare dietro a Lipsia e Hoffenheim non è il massimo per la seconda squadra teutonica.
Anche con il Magonza, ha fatto bene, ma non benissimo: due sole qualificazioni in Europa e tre anni di medio-bassa classifica.

Espirito Santo (Porto)

Risultati immagini per nuno Espirito Santo

Il Porto lo aveva ingaggiato per tornare a vincere e la sua missione, probabilmente, fallirà. In campionato  è secondo a -3 dalle Aquile con poche possibilità di effettuare il sorpasso a 3 giornate dalla fine.
Malissimo in Coppa di Portogallo, dove è riuscito nell’impresa di farsi eliminare ai sedicesimi dal Chaves. In Champions è uscito agli ottavi per mano della Juventus.
A Valencia ha fatto bene il primo anno (quarto posto) non il secondo (esonerato).
Quando riuscì a raggiungere la finale di Coppa di Portogallo con il Rio Ave nella stagione 21013-2014, sembrava molto più promettente come allenatore.

Leonardo Jardim (Monaco)

Risultati immagini per Leonardo Jardim

Come Tuchel, Espirito Santo e Pochettino anche Jardim può rompere la maledizione dei non vincenti. Ha, infatti, la Ligue1 in pugno, e potrebbe addirittura portare a casa la Champions. Per ora, però, è ancora a zero titoli. Tra gli allenatori emergenti è quello più in rampa di lancio. Gioca un calcio spettacolare e, dovunque è andato (Beira Mar, Braga, Olimpiakos, Sporting Lisbona) ha sempre lasciato il segno.
Il suo limite è il carattere non facile che spesso gli ha creato problemi con le varie dirigenze, ma i giocatori lo adorano. Bravissimo nel coltivare e lanciare talenti.

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.