Nicolai Jorgensen: tutti i numeri del bomber che fa sognare il Feyenoord

Nicolai Jorgensen: tutti i numeri del bomber che fa sognare il Feyenoord

Nicolai Jorgensen è il bomber che sta trascinando il Feyenoord verso il titolo che manca dal 1998-99. Il club del popolo si aggrappa al danese per interrompere una serie nera che non lo ha visto mai vincente nel nuovo secolo.
Se i biancorossi riusciranno a trionfare saranno il terzo club, dopo Az e Twente, a interrompere il duopolio Ajax-Psv, capace di spartirsi 15 dei 17 titoli messi in palio dal 2000.
Jorgensen, come detto, è l’uomo più rappresentativo del Feyenoord, ma anche un’autentica sorpresa del campionato. Nessuno si sarebbe aspettato che il danese arrivato dal Copenaghen sarebbe stato così determinante. Ecco alcune curiosità su di lui.

19 e 11

Diciannove sono fin qui le reti messe a segno da Jorgensen in 29 gare giocate. In graduatoria precede di due gol  Ghoochannejhad dell’ Heerenveen. Undici, invece, sono gli assist messi a segno dal danese, solo uno in meno di Ziytech dell’Ajax, leader di questa staistica.
Questo dimostra come l’attaccante Del Feyenoord non sia solo un finalizzatore, ma anche un costruttore di gioco.
Jorgensen ha giocato titolare tutte e 29 le gare, finendo 10 volte per essere sostituito. Una volta, invece, è partito dalla panchina e vi è rimasto. In totale, ha giocato 2433 minuti. La sua media realizzativa è di un gol ogni 128 minuti.

3.5

Sono i milioni di euro che il Feyenoord ha pagato al Copenaghen lo scorso anno per accaparasi il giocatore. Ora varrà almeno tre volte tanto. Da notare che, nella stagione 2009-2010, il Leverkusen lo prelevò per 800.000 euro dall’Ab, suo primo club professionistico. In Germania, però, Jorgensen ebbe poco spazio. Così, dopo due anni poco propizi, passati pure per una fugace apparizione al Kaiserslautern, il club tedesco lo rivendette al Copenaghen per 600.000 euro. Con la maglia del club danese segna 43 reti in 99 gare e si mette in mostra anche in Champions. Nel 2013, infatti, trafigge Buffon in Copenaghen-Juventus 1-1

190 e 87

Sono i centimetri e i chili di Jorgensen. Nessuno pensi, però, che si tratti del solito lungagnone bravo solo di testa. A ottobre, contro il Willem II, il danese si è inventato un gol di tacco di rara bellezza. Abbina, dunque, ad un fisico bestiale, anche una discreta tecnica di base.
Le ultime statistiche su di lui, dicono che la sua precisione di tiro è del 55%, mentre, quella dei passaggi riusciti arriva al 76%. Curiosamente, vista la stazza, la qualità dove si esprime peggio è quella dei contrasti vinti: solo il 48%.

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.