Ligue 1, ciclone Lione sul Bordeaux

Trascinati da Lacazette gli ospiti travolgono con 5 reti un Bordeaux che chiude pure in 10 uomini. Una vittoria che vale il secondo posto ai danni del PSG

Ligue 1, ciclone Lione sul Bordeaux
Serata da incubo per il Bordeaux di mister Willy Sagnol

Serata da incubo per il Bordeaux di mister Willy Sagnol

Un vero e proprio massacro quello compiuto dal Lione allo Chaban-Delmas di Bordeaux, dove i girondini sono stati annientati dalla forza e dalla classe dell’Olympique, ora addirittura secondo grazie al concomitante pareggio di un sempre più deludente PSG, ora addirittura terzo. Una partita senza storia che ha visto peggiorare la situazione dei padroni di casa a partire dal 65′, quando l’espulsione di Pallois ha consentito agli ospiti di dilagare senza pietà. Ora la squadra allenata da Herbert Fournier può sognare in grande, grazie ad un attacco estremamente prolifico ed a un gioco sempre più efficace

LA SBLOCCA LACAZETTE – Sin dalle prime battute di gioco gli ospiti tengono in mano il pallino del match, ma il Bordeaux riesce a cavarsela sventando gli attacchi offensivi. Ma al 39′ la partita si sblocca: lancio preciso di Fekir verso Lacazette lanciato verso l’area di rigore, il quale si libera di due difensori e batte con freddezza l’incolpevole Carrasso, costretto a raccogliere in rete il primo pallone di una serata molto difficile. E’ il gol che da la scossa al Lione, che chiude avanti il primo tempo per poi tornare in campo carico e deciso a chiudere la pratica. Ed al 56′ arriva il raddoppio, con N’Jie che serve in area di rigore un liberissimo Tolisso, che indisturbato insacca di testa il gol che gela lo Chaban-Delmas. A questo punto per i girondini le cose precipitano ed al 65′ arriva l’inferiorità numerica. N’Jie è lanciato a tutta velocità verso la porta di Carrasso, ma Pallois lo stende irregolarmente con un ruvido tackle da dietro. Fallo da ultimo uomo e rosso inevitabile. Per il Lione ora è tutto facile e la gestione del gioco avviene in totale tranquillità. Ma all’81′ iniziano 10 minuti da incubo per i padroni di casa: Anthony Lopes rinvia lungo trovando Fekir, che vince il duello con Sertic entrando in area e non dando scampo all’incolpevole Carrasso. 4 minuti dopo Lacazette serve il pallone del quarto gol a Ferri, che fa passare la sfera tra le gambe di Carrasso. Al 90′ ecco la doppietta del migliore in campo, Alexandre Lacazette, che di destro manda in rete il preciso cross di Bedimo. E’ la rete numero 17 in campionato per Lacazette, autore di una stagione mostruosa, basti pensare che solo Cristiano Ronaldo ha segnato più di lui nei 5 migliori campionati d’Europa. Finisce così con un Lione in trionfo per la quarta vittoria consecutiva che permette agli uomini di Fournier di raggiungere un’insperata seconda posizione, a soli 2 punti dal Marsiglia capolista. Per il Bordeax, invece, secondo stop consecutivo e sorpasso al quinto posto del Monaco, sempre più lanciato verso la zona Europa League

Enrico Cunego

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.