Liga, Real Madrid come una locomotiva. Stecca il Barcellona

Doppietta di Ronaldo nel 4-1 all'Almeria. Messi non segna e il Barça fa 0-0

Liga, Real Madrid come una locomotiva. Stecca il Barcellona
Cristiano Ronaldo, capocannoniere in Liga

Cristiano Ronaldo, capocannoniere in Liga

MADRID 13 DICEMBRE – Nella settimana che ha portato Barcellona e Real Madrid agli ottavi di Champions, il duo di testa della Liga scende in campo negli anticipi di giornata. Il Real Madrid, alla faccia di chi si lamenta degli impegni ravvicinati, è sceso in campo addirittura ieri sera per poi catapultarsi nel Mondiale per Club.

ALMERIA – REAL MADRID – I blancos avincono sul campo dell’Almeria, ma con qualche patema di troppo, più di quanto non dica il risultato finale di 4-1. Ancelotti deve fare a meno di Modric e James Rodriguez, ma schiera l’artiglieria pesante con Bale, Benzema e CR7. L’Almeria, nonostante un inizio disastroso e l’ultimo posto in coabitazione con Elche, Deportivo e Cordoba prova a ritrovare fiducia, dopo l’annuncio del nuovo tecnico Juan Iniacio Martinez, seduto in tribuna. I padroni di casa non hanno niente da perdere e provano a pressare alto il Real, costringendo agli straordinari Pepe e Varane. La partita è subito piena di capovolgimenti di fronte e i blancos sbloccano al 34′ grazie ad una grande giocata di Isco. La reazione dell’Almeria non si lascia attendere e dopo 5 minuti arriva il pari di Verza, ma l’equilibrio si rompe di nuovo prima della pausa con il goal di Bale che ristabilsice le distanze. Nella seconda parte il copione non cambia con due squadre molto lunghe che si espongono, anche troppo, alle ripartenze avversarie. Il Real Madrid prova a chiuedere i conti, ma rischiano tantissimo, specialmente in occasione del rigore che poteva riportare l’Almeria in parità, ma Verza non riesce a coronare la sua serata magica, facendosi ipnotizzare da Casillas. L’errore dal dischetto svuota l’Almeria e lascia campo libero a Cristiano Ronaldo che all’81’ e all’88’ firma una doppietta e fissa il punteggio sul 4-1. Il portoghese sale a quota 25 reti e Ancelotti porta la sua striscia a 20 vittorie consecutive.

GETAFE – BARCELLONA – Trasferta insidiosa per il Barcellona di Luis Enrique, che non riesce a rispondere alla vittoria del Real Madrid e perde due punti preziosi. Il pareggio dei blaugrana offre la possibilità all’Atletico Madrid di agganciare il secondo posto in caso di vittoria contro il Villarreal. Il Barcellona deve rinunciare a Neymar, sostituito da Pedro, che va ad affiancare Messi e Suarez. I catalani non riescono mai a prendere in mano il match e a dare la giusta intensità alla loro manovra. Nelle poche occasioni buone sia Xavi che Suarez peccano di imprecisione. Gli unici pericoli arrivano da calcio piazzato e dai piedi di Lionel Messi, ma oggi tra le parate di Guaita e la traversa neanche l’aregntino riesce a sbloccare la situazione. Il Getafe strappa 1 punto prezioso contro il Barcellona e lo lascia a 4 punti di distacco dalla vetta. Ora Luis Enrique dovrà lavorare per permettere al suo Barça di ritrovare un passo più deciso se vuole rimanere attaccato alla locamotiva Real Madrid.

Andrea Croce

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.